mano_pennello_seta_blog.jpg

Fermarsi e prendere/perdere tempo.


Succede che un giorno ti rompi un piede. Per fare le cose per bene lo butti là, tra uno scoglio e l'altro perché sei una maledetta distratta e cammini guardando da un'altra parte.

Per un po' il tuo panorama cambia. Il tuo panorama diventa “il piede”.

Ed ecco che quel riposo forzato diventa il tempo perfetto per esplorare quello che il tablet e Procreate hanno da offrire e che “non avevi mai tempo” per farlo. E siccome ti annoi il tuo piede diventa un appuntamento quotidiano per nuovi e vecchi amici che ti seguono sui social, iniziano le richieste e cerco di soddisfarle tutte.

Arriva anche un'avance erotica che il mio piede calcia via con tanto di gesso (c'è sempre qualche feticista allupato dietro lo schermo e il mio piede è piuttosto snob).

Alla fine mi devo fermare in questo gioco che ha coinvolto allegramente dei pazzi amici... ho scoperto il numero massimo di livelli. Basterebbe fare ordine, ripulirne qualcuno. Credo di avere ancora una richiesta da soddisfare.

Non è stato poi così male dovermi fermare per un po'.

Piccola richiesta per la sfiga volenterosa che vuol dare una mano: il piede rotto è stato interessante ma basta anche meno...


7 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti